Si fa presto a dire cellulare 

Si conferma come l’accessorio tecnologico più amato ed è quello che ha subito l’evoluzione più sorprendente

IN GENERALE

Ce ne sono 122 ogni 100 abitanti, cioè più di uno a persona: il cellulare si conferma quindi l’oggetto tecnologico più amato dagli italiani. Da quando ha cominciato a diffondersi sono passati più di dieci anni, e la sua evoluzione è stata formidabile: se agli inizi mandare un sms sembrava fantascienza, oggi con il telefonino (ma si può ancora chiamarlo così?) si fa davvero di tutto. Per la maggioranza degli utenti il cellulare è diventato uno strumento di intrattenimento con cui ascoltare musica in Mp3, guardare fotografie, video e anche la tv, scaricare giochi e suonerie, mandare sms o mms (oltre, naturalmente, a telefonare). Per chi abbia queste esigenze, i nuovi telefoni di terza generazione (3G) UMTS sono la scelta ideale.

QUESTIONI DI BUDGET
Se però il budget non è altissimo si può ripiegare su quelli della cosiddetta seconda generazione e mezzo (2,5G), cioè basati su tecnologie inferiori di trasmissione dei dati (GPRS, EDGE, HSCSD), ma comunque buone. Una fetta minore – ma in crescita – di utenti ha nel cellulare un inseparabile strumento di lavoro. I migliori sono i Blackberry, ma chi voglia qualcosa di meno professionale può indirizzarsi su un apparecchio con GPRS evoluto e UMTS, essenziali per poter consultare velocemente la posta elettronica, per navigare in Internet cercando notizie o effettuando operazioni bancarie, per consultare mappe, fruire di servizi vocali avanzati o collegarsi in videoconferenza. Per non avere problemi di comunicazione quando si è all’estero, è essenziale uno strumento tri-band o quad-band. Non manca, infine, chi continua a vedere nel cellulare un telefono portatile, con cui limitarsi a chiamate e messaggi di testo. In questo caso basta un telefonino GSM di seconda generazione (2G), apparecchio decisamente semplice ma comunque dotato di applicazioni utili quali rubrica, calendario, orologio e sveglia, calcolatrice. Si tratta di cellulari decisamente semplici, che di solito sono anche più resistenti dei telefoni tecnologicamente più evoluti.

FOTOCAMERE
Ormai non esiste cellulare che non abbia la fotocamera integrata. E anche di una certa qualità: è infatti finito il tempo delle immagini sgranate e catturate con un abbondante secondo di ritardo dallo scatto. Adesso un telefonino è anche una vera digitale, e nei migliori modelli ha un sensore da 8 megapixel, stabilizzatore di immagine e ottiche di alta qualità come le Carl Zeiss. Per buone immagini, a ogni modo, bastano 5 megapixel.

SOFTWARE
Se ne parla poco, ma è utile soffermarsi su un punto: nel mondo dei cellulari c’è una certa varietà nel software (sicuramente più che tra i computer). Molti cellulari utilizzano Windows Mobile, ottimo per la sincronizzazione del proprio pc (ovvero, porti sul telefonino quello che c’è sul tuo computer), ma è pesante nell’utilizzo. Altrettanto pesante è Os X, il sistema operativo di iPhone (e dei Mac). Android è il software Googlephone, nuovo modello pensato per la navigazione, di marca Htc. Poi c’è Symbian, utilizzato da tutti i Nokia. Pensato specificamente per i cellulari, è senza dubbio il miglior sistema operativo.

ACCESSORI
Il cellulare ha un universo parallelo che è quello degli accessori, dove si scatena la fantasia dei produttori. Intorno all’iPhone è stato creato di tutto, dalla custodia per le immersioni fino a 90 metri al proiettore per video e fotografie. Rimanendo nel campo dell’effettiva utilità, quel che è davvero irrinunciabile è un buon auricolare (con filo o bluetooth) o un kit vivavoce. Non è solo comodità: è soprattutto sicurezza, essenziale quando si è al telefono mentre si sta guidando.

GLOSSARIO
Software, hardware: il software è il sistema operativo, cioè l’insieme dei programmi che fa funzionare il cellulare. L’hardware è l’oggetto telefono (corpo, tastiera, schermo, microfono).

UMTS, GMS, GPRS, EDGE, HSCSD: si tratta delle reti su cui avviene la trasmissione dei dati. In pratica, sono le strade su cui viaggiano le conversazioni, la connessione a internet, le e-mail, i messaggini.
Dual-band, tri-band, quad-band: indicano le bande di frequenza su cui operano. Nel primo caso sono due (900 e 1800 Mhz), nel secondo tre (si aggiungono i 1900 Mhz), nel terzo quattro (con gli 850 Mhz).
SMS, MMS: il primo è l’acronimo di Short Message Service, e indica il messaggio di testo che viene inviato da un cellulare all’altro. Il secondo significa Multimedia Messaging Service, e indica il messaggio formato non da solo testo ma anche da un’immagine o da un video.
Widget: sono le applicazioni di Apple per iPhone, ovvero i programmi – dalle applicazioni business ai giochi – da scaricare sul telefono. Alcuni sono gratis, altri a pagamento: tutti si trovano solo ed esclusivamente su iTunes, il negozio on line di Apple.

2017-06-25 00:17:58
Elite Pet è il tuo supermercato di quartiere completamente dedicato agli animali domestici. Ti offriamo una vasta scelta di prodotti food ed accessori destinati ai tuoi animali perché ci prendiamo cura delle tue esigenze e quelle di chi ti sta a cuore. In un ambiente comodo e familiare ti sentirai coccolato, guidato e informato ...
Il ristorante Elite è un luogo accogliente che propone diversi menu a base di carne, pesce e pizza, dove poter trascorrere del tempo per un pranzo di lavoro oppure con la famiglia. Il ristorante dispone di una terrazza estiva e di un’ampia sala per eventi utile per cene aziendali, battesimi, comunioni, cresime e matrimoni.
Il Grand Hotel Elite, un Hotel tre stelle di categoria superiore, si compone di 2 suites, 65 camere insonorizzate, realizzate nel piú delicato stile classico, dove passato, presente e futuro sono armoniosamente uniti a delineare l'eleganza e la sobrietá della struttura, immersa nella quiete di un luogo distante dal frastuono della cittá. Molti anni ...
Il caffè Elite nasce nel Gennaio del 2007 in via Appia Nuova al n.486. Non è possibile raccontare la storia di questo locale, peraltro piuttosto breve, senza riallacciarsi a quella della Super Elite, azienda madre che ha al suo attivo una trentina di supermercati tutti ubicati nella Capitale. La ricerca del servizio accurato, della ...