header consigli

Un risparmio per noi e per il pianeta 

Il costo della vita è sempre più caro e il consumo di risorse energetiche sempre più elevato. Due buoni motivi per scoprire quegli atteggiamenti virtuosi che fanno risparmiare soldi e aiutano l’ambient


LAMPADINE A BASSO CONSUMO

Rispetto alle normali lampadine a incandescenza, costano di più (circa 5 euro l’una, passando da un costo di 1 euro scarso a 5 euro e rotti), ma fatti salvi problemi dell’impianto elettrico che possano far saltare le lampadine (di qualsivoglia tipo), la durata di vita è davvero più lunga: si parla di 10.000 ore contro le 1.000 delle normali lampadine. Ma il vero risparmio è quello energetico: una lampadina fluorescente compatta da 20 W illumina quanto una normale lampadina a incandescenza da 100 W. Risultato, un risparmio energetico dell’80%.

FUNZIONE STAND BY
Anche questa è una cosa che molti hanno già sentito, la funzione stand by (quella che si ha spegnendo col telecomando) consuma energie. Il problema è che usare il telecomando al posto dell’interruttore posto sul televisore o sul lettore dvd è diventata ormai una comoda abitudine e si ha l’impressione che quella lucina rossa non possa poi consumare una quantità d’energia sufficiente a indurci a lasciare il divano per spegnerla. Ma le cose non stanno proprio così,il consumo non dipende solo dalla lucina, anzi, stand by o no, anche gli elettrodomestici spenti, se collegati alla presa, qualcosa consumano. Si calcola che fino all’8% dei nostri consumi se ne vada così (sui 50 € l’anno).

UN MIGLIOR ISOLAMENTO
Anche questa è cosa nota, i doppi (o tripli) vetri, la coibentatura del soffitto e delle pareti sono tutte cose che possono far risparmiare un sacco di soldi ed energia, oltre a ridurre l’inquinamento indotto dal riscaldamento. Però costano e sono poco praticabili, a meno che si stia ristrutturando casa o costruendosi una villetta. Però c’è un intervento minimo,adatto al fai da te,che tutti possono fare con modica spesa. Parliamo dei cassonetti che accolgono l’avvolgibile delle tapparelle, spesso fonte di spifferi e dispersioni di calore. Si può verificare se offrono lo spazio necessario per essere foderati con materiale isolante che deve essere spesso almeno 2 cm. Si trova nei centri di bricolage e costa sui 10 € per finestra, mentre il risparmio dovrebbe aggirarsi sui 40 € annui. Altrettanto utili, se non si vuole affrontare il costo dei doppi vetri, i paraspifferi e le guarnizioni per le finestre.

PROGRAMMI ECONOMICI
Per la lavapiatti bisogna tener conto che i consumi di acqua, energia e detersivo restano uguali indipendentemente dalla quantità di piatti da lavare. Per quanto concerne la lavatrice, i moderni detersivi sono efficaci anche alle basse temperature e si danneggiano meno i tessuti. I risparmi non sono stratosferici ma si può arrivare a un meno 3%, circa 20 € in un anno. Non si pensi invece che sia conveniente lavare a mano. Solo per il lavaggio piatti si calcola che il consumo di acqua e dell’energia necessaria a scaldarla, sia molto più alto lavando a mano.

MISCELATORI PER L’ACQUA
Parlando di acqua non si può non ricordare che i riduttori di flusso,quegli aggeggini con retina che si avvitano sul rubinetto, consentono di ridurre lo spreco d’acqua senza alterare la sensazione di getto pieno e in pressione. In pratica miscelano l’acqua con una pari quantità di aria, così un getto del tutto simile a quello che si avrebbe senza miscelatore consente di risparmiare fino al 50% di acqua e una bella fetta dell’energia necessaria a scaldarla. Si trovano facilmente e costano dai 2 agli 8 € l’uno. L’unico inconveniente è che ogni tanto bisogna smontarli, pulirli ed eliminare il calcare. Ma ne vale la pena:il risparmio è di circa 50 € l’anno e l’acqua è una risorsa sempre più scarsa.

LIBERA COMPRAVENDITA D’ENERGIA
Da luglio dell’anno scorso siamo liberi di scegliere da chi comprare l’energia elettrica. In realtà, però, la liberalizzazione sta avendo effetti ancora moderati, soprattutto a causa della difficoltà degli utenti a destreggiarsi tra le diverse offerte la cui interpretazione non è così semplice. Per orientarsi si può accedere al sito di Altroconsumo con un paio di vecchie bollette a portata di mano e consultare il motore di calcolo che consente di individuare la formula tariffaria più adatta alle proprie esigenze tra quelle disponibili (www.altroconsumo.it/asp/electricity/electricity.aspx).

Condividi




Elite Pet è il tuo supermercato di quartiere completamente dedicato agli animali domestici. Ti offriamo una vasta scelta di prodotti food ed accessori destinati ai tuoi animali perché ci prendiamo ...
Il ristorante Elite è un luogo accogliente che propone diversi menu a base di carne, pesce e pizza, dove poter trascorrere del tempo per un pranzo di lavoro oppure con ...
Il Grand Hotel Elite, un Hotel tre stelle di categoria superiore, si compone di 2 suites, 65 camere insonorizzate, realizzate nel piú delicato stile classico, dove passato, presente e futuro ...